homepage - news e avvisi

  

banner-bike-the-nobel


MANIAGO - 19.01.2016 - PRESENTATO LO STUDIO DI FATTIBILITA’ SULLA LINEA FERROVIARIA SACILE-GEMONA

Sulla realizzabilità della riattivazione dei servizi di trasporto passeggeri sulla linea ferroviaria 233 Sacile-Gemona "sta alla responsabilità degli amministratori decidere la priorità delle risorse in modo consapevole rispetto al ruolo della Regione Friuli Venezia Giulia, la quale non può semplicemente spendere ma è chiamata a fare investimenti che diventino volano per le attività pubbliche e private che di questi investimenti si giovano".
Con queste parole l'assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità Mariagrazia Santoro ha concluso a Maniago l'incontro pubblico di presentazione dello studio di fattibilità predisposto dalla Società Ferrovie Udine Cividale (FUC) sulla linea ferroviaria. Linea che non è più attiva dal 2012, da quando fu interrotta da una frana all'altezza di Meduno (PN).
"Prima di disarmare una ferrovia ci penserei due volte", ha rilevato Santoro, che ha evidenziato come la Regione abbia ottenuto l'inserimento dell'offerta tra Sacile e Gemona nell'Accordo Quadro con Rete Ferroviaria Italiana (RFI) sulle infrastrutture ferroviarie regionali.
L'assessore ha chiarito che il costo dell'operazione oscilla tra 4,4 milioni e 7,5 milioni di euro all'anno, rispetto a 1,5 milioni di spesa regionale richiesto dal progetto MI.CO.TRA. - Miglioramento dei Collegamenti Transfrontalieri di trasporto pubblico Udine-Villaco," che dà grandi soddisfazioni".

Ai sindaci presenti nell'Auditorium del Museo dell'Arte Fabbrile e delle Coltellerie l'assessore ha pertanto chiesto di "giungere insieme a una decisione unica", perché "il punto non è quanto la Regione ci mette ma quanto ognuno di noi ci mette per far sì che ci sia un grande progetto di territorio innervato da questa linea". Per questo, ha concluso Santoro, "voglio capire quale mandato mi dà il territorio".

Lo studio di fattibilità sulla Sacile-Gemona è stato illustrato dall'amministratore unico della Società FUC Maurizio Ionico. In generale l'obiettivo della riattivazione della linea è di attrarre e muovere 1,1 milioni di passeggeri/anno, cifra che rappresenta il potenziale di riferimento e che tiene conto, oltre al bacino abituale e pendolare, di quote di riconversione della mobilità automobilistica, di flussi turistici e del consolidamento della mobilità treno-bici.

Nelle ipotesi di studio, l'esercizio della linea riattivata può contare in partenza su un numero di passeggeri che va all'incirca da 200.000 a 480.000 passeggeri, a seconda che si realizzi solo la tratta tra Sacile-Maniago o la tratta completa Sacile-Gemona.

I tempi di percorrenza, dopo il periodo iniziale, possono essere abbassati di oltre 5 minuti (tra i 7 e i 10) rispetto all'esercizio attivo fino al 2012. Per i meri costi di ripristino si dovrebbero spendere rispettivamente 3,5 milioni sulla linea completa e 1,1 milioni di euro per la sola subordinata Sacile-Maniago.

Ionico ha chiarito che le aziende interpellate non hanno manifestato uno specifico interesse ad attivare un trasporto merci sulla linea.

ARC/PPH/RM

www.regione.fvg.it/rafvg/giunta/dettaglio.act?dir=/rafvg/cms/RAFVG/Giunta/Santoro/comunicati/&id=96766&ass=C08&WT.ti=Ricerca%20comunicati%20stampa

_____________________________________________________________________________________________________________________________

29/11/2015 Treni, la Regione ascolta gli utenti dei servizi transfrontalieri Udine-Villaco

Per maggiori info news e avvisi


5-6 Novembre 2015 - Audit di mantenimento delle certificazioni OHSAS 18001:2007 e UNI EN ISO 14001:2004 - ESITO POSITIVO

La Società Ferrovie Udine Cividale Srl ha sviluppato e mantiene costantemente aggiornato un Sistema di Gestione Integrato per la Salute e Sicurezza sul lavoro e l’Ambiente conforme agli standard internazionali europei OHSAS 18001:2007 e UNI EN ISO 14001:2004 ed applicato sia al servizio di trasporto passeggeri e merci sulla linea ferroviaria Udine Cividale e sulle linee RFI che alla gestione della manutenzione delle infrastrutture e del materiale rotabile.

Nel mese di novembre 2015 è stato effettuato, con esito positivo, l’audit di sorveglianza in relazione al succitato sistema di gestione integrato, dal cui esito positivo si evince che la Società ha ben strutturato, documentato, attuato e tenuto aggiornato il proprio Sistema di Gestione Sicurezza sui luoghi di lavoro ed ambiente, con l'obiettivo di garantire la pianificazione, la realizzazione, il monitoraggio ed il miglioramento dei principali processi aziendali.

Il predetto esito non rappresenta un mero traguardo formale per un’organizzazione, ma un punto di partenza per un miglioramento continuo dal punto di vista dell’ambiente, caratterizzato dal suo impatto sul sistema sociale, politico ed economico che riveste un’importanza notevole se si considerano le risorse naturali come beni collettivi, e della sicurezza sui luoghi di lavoro, volto a minimizzare il più possibile i rischi di salute e sicurezza per il personale e per le altre parti interessate.

La Società Ferrovie Udine Cividale s.r.l. si impegna a mantenere un elevato standard delle performance aziendali sia per la Sicurezza sul lavoro che per l’Ambiente.

La Direzione ringrazia il Responsabile del Sistema di Gestione Sicurezza ed Ambiente e tutto il personale della Società che si adoperato al fine del mantenimento di questo progetto aziendale.


ll Treno FUC protagonista alla Barcolana 2015 – i risultati-

L’automotrice storica Ad 803 è stata una delle vere protagoniste della Barcolana edizione 2015.

Il mezzo è stato messo a disposizione da FUC srl a partire da Sabato 3 e fino a Domenica 11 Ottobre, giorno della regata e ha consentito il collegamento tra il Magazzino 26, cuore del Porto Vecchio con il Molo IV, agevolando così i viaggiatori nella fruizione delle iniziative ospitate nei pressi e all'interno della Centrale Idrodinamica, organizzate dall'Autorità Portuale di Trieste in collaborazione con vari soggetti, tra cui Barcolana e Fuori Regata.

Grandissimo successo di viaggiatori, che già dal primo fine settimana si sono messi in fila per poter salire a bordo e godersi un viaggio in uno dei luoghi più affascinanti della città.

Un importante esempio di mobilità sostenibile e di marketing territoriale, che trova piena soddisfazione nei numeri registrati e inorgoglisce la Direzione aziendale e tutto il personale di FUC srl per l’ampio consenso ricevuto. 

I NUMERI DEL SERVIZIO

- servizio effettuato su n. 9 giorni (da Sabato 03/10/2015 a Domenica 11/10/205); n. ore di servizio = 66:00; n. tot. corse effettuate = 282;

- tot. viaggiatori trasportati: 20.560, con una punta di n. 7.200 passeggeri nella giornata conclusiva.  


10/10/2015 -  Grande successo di "Cesarino il treno dei bimbi" 

Anche il secondo e ultimo appuntamento del 2015 con “Cesarino - il treno dei bimbi” ha riscosso grande successo. Il treno è partito puntuale dalla Stazione di Udine alle ore 15.33, con il suo carico di bimbi festanti.

Sessanta bimbi, dai 3 agli 8 anni, sono stati accolti nell’atrio della Stazione ferroviaria di Udine dall’Associazione 0432, condotti al binario per obliterare il biglietto e attendere il treno con la “faccia sorridente”.

Durante il tragitto, gli occhi dei bimbi hanno guardato dagli ampi finestrini il paesaggio autunnale carico di colori e hanno potuto godere in tutta calma della compagnia di mamma e papà.

Ad attendere i piccoli viaggiatori a Cividale, la musica di una fisarmonica e lo spettacolo circense dell’Associazione CircoFrico Bibi2, caratterizzato da strabilianti momenti di acrobazie aeree e da intermezzi ilari che hanno riempito l’aria della Stazione delle risate e degli applausi dei piccoli spettatori. Il pomeriggio si è concluso con la consegna del diploma di Amicizia, da parte di Cesarino a tutti i bimbi e una gustosa merenda. 

“Arrivederci al prossimo anno”, ha salutato la Responsabile Comunicazione e Marketing di FUC srl, dott.ssa Sabrina Paola Manzini, che ha ricordato che “Cesarino il treno dei bimbi” è attivo, per i bambini al di sotto dei 12 anni, tutti i sabati dalle ore 15.00 e l’intera giornata di domenica. Ha inoltre invitato i partecipanti ad utilizzare il Servizio Mi.Co.Tra (Udine-Villach), particolarmente interessante per gli amanti del cicloturismo e della mobilità dolce.     

La ripartenza del treno verso Udine è avvenuta alle ore 17.30, con l’incarrozzamento dei piccoli viaggiatori a tempo di musica. 


FUC partecipa alla premiazione del "2° Criterum FVG"- cicloturismo

Venerdì 2 Ottobre 2015 si è tenuta a Remanzacco, alla presenza delle Autorità e dell'Amministratore Unico di FUC srl, la premiazione delle squadre vincitrici del “2° CRITERIUM CICLOTURISMO,” una serie di sei gare cicloturistiche, organizzate dal Team Granzon, Ronchi Ciclismo di Ronchi dei Legionari, Team Pontoni di Povoletto, Help Haiti di Chiarcosso Udine, G.S. Macellerie F.lli Vicenzutto di S. Lorenzo di Arzene, Team Bike 2007 di Cassacco.

1° classificato il Team Pontoni, 2° classificato il Team Granzon, 3° classificato Ronchi Ciclismo.




08/06/2015 FUC srl sigla con Il Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo di Udine e OBB un accordo per la promozione della cultura museale territoriale attraverso Mi.Co.Tra

Lunedì 8 giugno 2015, all’interno del Palazzo Patriarcale, è stato siglato l’accordo di collaborazione tra FUC srl, OBB e il Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo di Udine.

Presenti all’incontro l’amministratore unico di Fuc srl, Maurizio Ionico e il responsabile del trasporto passeggeri di OBB per il Land Carinzia, partner di Fuc srl sulla Udine - Villach, Max Stiessen e il direttore del Museo, Giuseppe Bergamini.

Dopo la presentazione de “Il treno delle lingue”, avvenuta il 4 giugno 2015, alla presenza della Governatrice Debora Serracchiani, FUC srl conferma la sua attenzione al marketing territoriale e in particolare al connubio treno e cultura.

Nello specifico, l’accordo prevede che, tutti coloro che esibiranno alla biglietteria del Museo il titolo di viaggio del servizio transfrontaliero (Mi.Co.Tra) Udine – Villach, potranno accedervi al prezzo agevolato di €5,00 invece che €7,00.

L’ingresso è gratuito per i bambini da 0 a 6 anni compiuti, i disabili accompagnati da un accompagnatore e le guide turistiche con regolare attestato.




gli eventi e le iniziative nella nostra Regione

Per conoscere gli eventi organizzati a Udine, Città del Tiepolo, 

http://www.udinecultura.it

 

Per conoscere gli eventi organizzati a Cividale del Friuli, Patrimonio mondiale dell'Unesco,

http://www.cividale.net

 

Per conoscere gli eventi organizzati in Regione,  

http://www.turismofvg.it 


le nostre convenzioni

FVG CARD

E’ una chipcard nominativa che ha la durata di 48 ore, 72 ore o 7 giorni (dal primo utilizzo) e che permette di usufruire di un'ampia gamma di servizi sul territorio regionale. 
In particolare, consente di viaggiare gratuitamente sulla tratta ferroviaria Udine - Cividale, esibendo, su richiesta del personale di controllo, la FVG card assieme ad un documento di riconoscimento.

Per maggiori info www.turismofvg.it 

 


link utili

http://www.regione.fvg.it

il dialogo con la nostra clientela

Per richiedere informazioni, inoltrare suggerimenti, segnalazioni e reclami, abbiamo predisposto un’ apposita sezione info / reclami / suggerimenti.

Le segnalazioni ed i reclami dei nostri Clienti sono molti importanti, perché ci aiutano ad individuare gli eventuali aspetti critici del servizio, rappresentando così un utile strumento per migliorare ancora.                                

    
 
 


Comments